Riduzione contributi per imprese edili: gennaio-dicembre 2019

Entro il 15 marzo 2020 è possibile inviare la richiesta di riduzione dei contributi relativi ai periodi di paga gennaio-dicembre 2019 per le imprese edili.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, assieme al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha riconfermato la riduzione per l’anno 2019 nella misura dell’11,50%.

Secondo decreto emesso il 24 settembre 2019, hanno diritto all’agevolazione contributiva i datori di lavoro classificati con i codici contributivi:

  • Da 11301 a 11305 (industria);
  • Da 41301 a 41305 (artigianato);
  • Da 412000 a 439909 (Ateco 2007).

 

Sono esclusi tutti i codici Ateco 2007 da 432101 a 432909, i codici statistici contributivi 11306, 11307, 11308, 41306, 41307 e 41308 in quanto non costituiscono attività edili in senso stretto.

Il beneficio si applica agli operai occupati per 40 ore a settimana e consiste in una riduzione dei contributi.

L’Inps ha fornito le modalità operative tramite la Circolare 145 del 28 novembre 2019, precisando che le istanze relative al 2019 devono essere inviate esclusivamente in via telematica.

Per farlo, è necessario avvalersi del modulo “Rid-Edil”, disponibile nel Cassetto previdenziale Aziende.

Le istanze verranno definite entro il giorno successivo. In caso di esito positivo, verrà attribuito il codice di autorizzazione 7N, con lo sgravio che si riferirà al periodo da gennaio a dicembre 2019.

Criteri di selezione

I datori di lavoro che intendono fruire dell’agevolazione devono:

  • Essere in possesso di attestato di regolarità contributiva (DURC);
  • Rispettare quanto previsto dall’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 9 ottobre 1989, n.338, in materia di retribuzione imponibile;
  • Non avere condanne per violazione di normative di sicurezza e salute nel quinquennio antecedente l’applicazione dell’agevolazione.

I datori di lavoro potranno esporre lo sgravio nel flusso Uniemens con le seguenti modalità:

  • il beneficio corrente dovrà essere esposto con il codice causale L206 nell’elemento <AltreACredito> di <DatiRetributivi>;
  • per il recupero degli arretrati dovrà essere utilizzato il codice causale L207, nell’elemento <AltrePartiteACredito> di <DenunciaAziendale>.

Il beneficio potrà essere fruito avvalendosi delle denunce contributive Uniemens fino al mese di competenza febbraio 2020.

378 Totale visite 1 Visite oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *